Come comprimere e decomprimere file in Linux

Premere le immagini di compressione

In questo articolo ti insegneremo comprimere e decomprimere file dalla tua distribuzione GNU / Linux preferita, tutti utilizzando i comandi dalla console. È un articolo orientato ai principianti e in esso non includeremo il trattamento dei tarball come in altri tutorial, poiché mostrerà solo come vengono eseguite la compressione e la decompressione senza impacchettarle con il meraviglioso strumento tar.

Sebbene la compressione e la decompressione siano relativamente facili, gli utenti spesso cercano in Internet come eseguire queste azioni. Suppongo che a differenza di altri sistemi operativi come MacOS e Windows dove vengono utilizzati strumenti grafici molto specifici e intuitivi, in GNU / Linux vengono solitamente presentati più formati e vari strumenti per ciascuno di essi, sebbene ci siano anche strumenti semplici a livello grafico ...

Per la compressione e la decompressione utilizzeremo due pacchetti fondamentali, poiché sono probabilmente i formati più richiesti e quelli che incontriamo più frequentemente quando lavoriamo Sistemi simili a Unix. Mi riferisco a gzip e bzip2.

Lavorare con gzip

a comprimere con gzip, il formato che tratteremo è Lempel-Zi (LZ77) e non ZIP in quanto tale, poiché il nome può creare confusione. Il nome deriva da GNU ZIP, ed è stato creato per sostituire il formato ZIP, ma non è lo stesso. Voglio che sia chiaro ... Bene, per comprimere un file:

gzip documento.txt

Questo genera un file denominato uguale all'originale con estensione .gz, nell'esempio precedente sarebbe document.txt.gz. Invece, per modificare il nome output da uno specifico:

gzip -c documento.txt > nuevo_nombre.gz

a decomprimere Ciò che è già compresso è altrettanto semplice, anche se possiamo usare due diversi comandi con lo stesso effetto:

gzip -d documento.gz

gunzip documento.gz

E otterremo il file decompresso senza estensione .gz.

Lavorare con bzip2

Per quanto riguarda bzip2, è simile al programma precedente, ma con un algoritmo di compressione diverso chiamato codifica Burrows-Wheeler e Huffman. L'estensione che abbiamo in questo caso è .bz2. Per comprimere un file, dobbiamo solo usare:

bzip2 documento.txt

Ciò si traduce in un document.txt.bz2 compresso. Possiamo anche variare il file nome dell'output con l'opzione -c:

bzip2 -c documento.txt > nombre.bz2

Per la decompressione utilizzerei l'opzione -d dello strumento bunzip2 che è un alias:

bzip2 -d documento.bz2

gunbzip2 documento.bz2

Per ulteriori informazioni puoi utilizzare uomo seguito dal comando ...


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

9 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Giacomo Perea suddetto

    Ciao,

    Grazie mille per i tuoi post, sono sempre utili.

    Forse sarebbe interessante menzionare anche xz, poiché viene utilizzato anche un po '. Si colloca da qualche parte tra bzip2 (lento, ma comprime molto) e gzip (veloce, ma meno efficiente). Questo a grandi distanze, perché come tutto ... dipende. I tars inclusi nei file Debian / Ubuntu .deb di solito vengono compressi nel formato xz.

    Il modo di usarlo è simile agli altri comandi sos.

  2.   Ernesto suddetto

    Ciao, vorrei chiedere che sia fatto ma con tar.gz visto che è il più utilizzato (secondo me in base a tutto quello che scarico da internet)

  3.   scossa2bolt suddetto

    Cosa dicono dei formati più popolari ma multipiattaforma come .7z? Dovrebbero anche nominarli

  4.   omezza suddetto

    Ciao Jose, quello che succede con i file tar.gz è che usi un altro comando che è tar e in questo caso il comando tar da solo non si comprime (o decomprime) ma viene usato per raggruppare (o separare) diversi file in uno, questo ha l'integrazione con i comandi gzip e bzip2 con cui puoi comprimere e decomprimere.

    1.    Gonzalo suddetto

      Hai perfettamente ragione, Ernesto, per un formato 7z gratuito che sta facendo spazio in Windows, sostituendo zip e rar, e non lo menzionano?

  5.   a suddetto

    google.com

  6.   usr suddetto

    Nel 21 ° secolo e usi ancora i comandi per comprimere un semplice file? Questo post è triste

    1.    usr/condividi suddetto

      Ben detto, non vedo il punto di usare un comando per comprimere un semplice file

  7.   Katrin suddetto

    Forse sarebbe anche interessante