Distribuzioni

Concetti generali

Per coloro che provengono da Windows o Mac può essere strano che ci siano diverse "versioni" o "distribuzioni" di Linux. In Windows, ad esempio, abbiamo solo una versione più base (Home Edition), una professionale (Professional Edition) e una per server (Server Edition). Su Linux, c'è una quantità ENORME di file distribuzioni.

Per iniziare a capire cos'è una distribuzione, è necessario innanzitutto un chiarimento. Linux è, prima di tutto, il kernel o Kernel sistema operativo. Il kernel è il cuore di qualsiasi sistema operativo e funziona come un "mediatore" tra le richieste dei programmi e dell'hardware. Questo da solo, senza nient'altro, è assolutamente inutilizzabile. Quello che usiamo ogni giorno è in realtà una distribuzione Linux. Cioè, il kernel + una serie di programmi (client di posta, automazione d'ufficio, ecc.) Che fanno richieste all'hardware attraverso il kernel.

Detto questo, possiamo pensare alle distribuzioni Linux come a un castello LEGO, cioè un insieme di piccoli pezzi di software: uno è incaricato di avviare il sistema, un altro ci fornisce un ambiente visivo, un altro si occupa degli "effetti visivi" dal desktop, ecc. Poi ci sono persone che mettono insieme le proprie distribuzioni, le pubblicano e le persone possono scaricarle e testarle. La differenza tra queste versioni consiste, appunto, nel kernel o kernel che utilizzi, la combinazione dei programmi che si occupano delle attività di routine (avvio del sistema, desktop, gestione delle finestre, ecc.), La configurazione di ciascuno di questi programmi e l'insieme di "programmi desktop" (automazione d'ufficio, Internet, chat, editor di immagini, ecc.) scelti.

Quale distribuzione scelgo?

Prima di iniziare, la prima cosa da decidere è quale distribuzione Linux - o "distro" - usare. Sebbene ci siano molti fattori che entrano in gioco quando si sceglie una distribuzione e si potrebbe dire che ce n'è uno per ogni esigenza (istruzione, montaggio audio e video, sicurezza, ecc.), La cosa più importante quando si inizia è scegliere una distribuzione che è "per principianti", con una comunità ampia e solidale che può aiutarti a risolvere i tuoi dubbi e problemi e che ha una buona documentazione.

Quali sono le migliori distribuzioni per principianti? C'è un certo consenso riguardo alle distribuzioni considerate per i neofiti, tra queste ci sono: Ubuntu (e i suoi remix Kubuntu, Xubuntu, Lubuntu, ecc.), Linux Mint, PCLinuxOS, ecc. Questo significa che sono le migliori distribuzioni? No. Ciò dipenderà fondamentalmente sia dalle tue esigenze (come utilizzerai il sistema, quale macchina hai, ecc.) Che dalle tue capacità (se sei un esperto o un "principiante" in Linux, ecc.).

Oltre alle tue esigenze e capacità, ci sono altri due elementi che influenzeranno sicuramente la tua scelta: l'ambiente desktop e il processore.

ProcessoreNel processo di ricerca della "distribuzione perfetta" scoprirai che la maggior parte delle distribuzioni sono disponibili in 2 versioni: 32 e 64 bit (note anche come x86 e x64). La differenza ha a che fare con il tipo di processore che supportano. L'opzione corretta dipenderà dal tipo e dal modello di processore che stai utilizzando.

In generale, l'opzione sicura è solitamente quella di scaricare la versione a 32 bit, sebbene le macchine più recenti (con processori più moderni) supporta 64 bit. Se provi una distribuzione a 32 bit su una macchina che supporta 64 bit, non succede niente di male, non esploderà, ma potresti non "ottenere il massimo da essa" (specialmente se hai più di 2 GB di RAM).

Ambiente desktop: Le distribuzioni più popolari arrivano, per dirla chiaramente, in diversi "gusti". Ciascuna di queste versioni implementa quello che chiamiamo un "ambiente desktop". Questo non è altro che l'implementazione di un'interfaccia utente grafica che offre servizi di accesso e configurazione, lanciatori di applicazioni, effetti desktop, gestori di finestre, ecc. Gli ambienti più popolari sono GNOME, KDE, XFCE e LXDE.

Così, ad esempio, i "sapori" più noti di Ubuntu sono: Ubuntu tradizionale (Unity), Kubuntu (Ubuntu + KDE), Xubuntu (Ubuntu + XFCE), Lubuntu (Ubuntu + LXDE), ecc. Lo stesso vale per altre distribuzioni popolari.

Ho già scelto, ora voglio provarlo

Bene, una volta presa la decisione, resta solo da scaricare la distro che desideri utilizzare. Anche questo è un cambiamento molto forte rispetto a Windows. No, non stai violando alcuna legge né dovrai navigare in pagine potenzialmente pericolose, vai semplicemente alla pagina ufficiale della distro che ti piace, scarica il Immagine ISO, lo copi su un CD / DVD o una pendrive e tutto è pronto per iniziare a testare Linux. Questo è uno dei tanti vantaggi di libre software.

Per la tua tranquillità, Linux ha un vantaggio importante rispetto a Windows: puoi provare quasi tutte le distribuzioni senza dover cancellare il tuo sistema attuale. Ciò può essere ottenuto in molti modi e a diversi livelli.

1. CD / DVD / USB dal vivo- Il modo più popolare e più semplice per testare una distribuzione è scaricare l'immagine ISO dal suo sito Web ufficiale, copiarla su un CD / DVD / chiavetta USB e quindi eseguire l'avvio da lì. Ciò ti consentirà di eseguire Linux direttamente dal CD / DVD / USB senza cancellare una minima parte del sistema che hai installato. Non è necessario installare driver o eliminare nulla. È proprio così facile.

Tutto quello che devi fare è: scarica l'immagine ISO della distro che ti piace di più, masterizzala su un CD / DVD / USB utilizzando un software speciale, configurare il BIOS in modo che si avvii dal dispositivo scelto (CD / DVD o USB) e, infine, seleziona l'opzione "Test distro X" o simile che apparirà all'avvio.

Gli utenti più avanzati possono persino creare un file Multiboot USB live, che consente di avviare diverse distribuzioni dalla stessa chiavetta USB.

2. Macchina virtuale: Uno macchina virtuale è un'applicazione che ci permette di far girare un sistema operativo dentro un altro come se fosse un programma diverso. Ciò è possibile attraverso la creazione di una versione virtuale di una risorsa hardware; in questo caso, diverse risorse: il computer completo.

Questa tecnica è comunemente utilizzata per testare altri sistemi operativi. Ad esempio, se sei su Windows e vuoi provare una distribuzione Linux o viceversa. È anche molto utile quando abbiamo bisogno di eseguire un'applicazione specifica che esiste solo per un altro sistema che non usiamo regolarmente. Ad esempio, se usi Linux e devi usare un programma che esiste solo per Windows.

Esistono diversi programmi per questo scopo, tra i quali Virtual Box , VMWare y QEMU.

3. Dual-bootQuando decidi di installare effettivamente Linux, non dimenticare che è possibile installarlo insieme al tuo sistema attuale, in modo che quando avvii la macchina ti chieda con quale sistema vuoi iniziare. Questo processo è chiamato dual-boot.

Per ulteriori informazioni sulle distribuzioni Linux, consiglio di leggere questi articoli:

Precisazioni precedenti prima di vedere alcune distribuzioni.

{Ricerca post relativi al motore di ricerca} = Cerca i post relativi a questa distribuzione utilizzando il motore di ricerca del blog.
{Sito ufficiale della distro} = Vai alla pagina ufficiale della distro.

Basato su Debian

  • Debian. {Ricerca post relativi al motore di ricerca} {Sito ufficiale della distro}: si caratterizza per la sua sicurezza e stabilità. Si può dire che sia una delle distribuzioni più importanti, anche se oggi non è così popolare come alcuni dei suoi derivati ​​(Ubuntu, per esempio). Se vuoi usare le versioni più aggiornate di tutti i tuoi programmi, questa non è la tua distribuzione. D'altra parte, se apprezzi la stabilità, non ci sono dubbi: Debian è per te.
  • mepis. {Ricerca post relativi al motore di ricerca} {Sito ufficiale della distro}: mirato a migliorare e semplificare il design Debian. Si potrebbe dire che l'idea è molto simile a Ubuntu, ma senza "allontanarsi" così tanto dalla stabilità e sicurezza che offre Debian.
  • Knoppix. {Ricerca post relativi al motore di ricerca} {Sito ufficiale della distro}: knoppix divenne molto popolare in quanto fu una delle prime distribuzioni a consentire lo streaming diretto da cd live. Ciò significa essere in grado di eseguire il sistema operativo senza doverlo installare. Oggi, questa funzionalità è disponibile in quasi tutte le principali distribuzioni Linux. Knoppix rimane un'alternativa interessante come CD di salvataggio in caso di qualsiasi evenienza.
  • e molti altri ...

Basato su Ubuntu

  • Ubuntu. {Ricerca post relativi al motore di ricerca} {Sito ufficiale della distro}: È la distribuzione più popolare al momento. Ha guadagnato fama perché, tempo fa, ti hanno mandato un CD gratuito a casa tua con il sistema per farti provare. È diventato anche molto popolare perché la sua filosofia era basata sulla creazione di un "Linux per gli esseri umani", cercando di avvicinare Linux al comune utente desktop e non ai programmatori "smanettoni". È una buona distribuzione per coloro che hanno appena iniziato.
  • Linux Mint. {Ricerca post relativi al motore di ricerca} {Sito ufficiale della distro}: a causa di problemi legati ai brevetti e alla stessa filosofia del software libero, Ubuntu non viene fornito di default con alcuni codec e programmi installati. Possono essere facilmente incorporati, ma devono essere installati e configurati. Per questo motivo è nato Linux Mint, che già viene fornito con tutto ciò "dalla fabbrica". È la distribuzione più consigliata per coloro che hanno appena iniziato a utilizzare Linux.
  • Kubuntu. {Ricerca post relativi al motore di ricerca} {Sito ufficiale della distro}: È la variante di Ubuntu ma con il desktop KDE. Questo desktop assomiglia più a Win 7, quindi se ti piace, Kubuntu ti piacerà.
  • Xubuntu. {Ricerca post relativi al motore di ricerca} {Sito ufficiale della distro}: È la variante Ubuntu ma con il desktop XFCE. Questo desktop ha la reputazione di consumare molte meno risorse di GNOME (l'impostazione predefinita in Ubuntu) e KDE (l'impostazione predefinita in Kubuntu). Anche se all'inizio era vero, non lo è più.
  • Edubuntu. {Ricerca post relativi al motore di ricerca} {Sito ufficiale della distro}: È la variante di Ubuntu orientata al campo educativo.
  • Backtrack. {Ricerca post relativi al motore di ricerca} {Sito ufficiale della distro}: distro orientata alla sicurezza, al salvataggio di reti e sistemi.
  • gNewSense. {Ricerca post relativi al motore di ricerca} {Sito ufficiale della distro}: è una delle distribuzioni "completamente gratuite", secondo il FSF.
  • Ubuntu Studio. {Ricerca post relativi al motore di ricerca} {Sito ufficiale della distro}: distro orientata all'editing multimediale professionale di audio, video e grafica Se sei un musicista, questa è una buona distro. Il migliore, tuttavia, è musica.
  • e molti altri ...

Basato su Red Hat

  • Red Hat. {Ricerca post relativi al motore di ricerca} {Sito ufficiale della distro}: Questa è la versione commerciale basata su Fedora. Mentre le nuove versioni di Fedora escono ogni 6 mesi circa, quelle RHEL di solito escono ogni 18-24 mesi. RHEL dispone di una serie di servizi a valore aggiunto sui quali basa la propria attività (supporto, formazione, consulenza, certificazione, ecc.).
  • Fedora. {Ricerca post relativi al motore di ricerca} {Sito ufficiale della distro}: All'inizio basato su Red Hat, il suo stato attuale è cambiato e in effetti oggi Red Hat è alimentato o basato tanto o più di Fedora di Rad Hat. È una delle distribuzioni più popolari, anche se ultimamente sta perdendo molti seguaci per mano di Ubuntu e dei suoi derivati. Tuttavia, è anche noto che gli sviluppatori Fedora hanno dato più contributi allo sviluppo di software libero in generale rispetto agli sviluppatori Ubuntu (che si sono concentrati maggiormente su questioni visive, di design ed estetiche).
  • CentOS. {Ricerca post relativi al motore di ricerca} {Sito ufficiale della distro}: Questo è un clone a livello binario della distribuzione RHEL Linux di Red Hat Enterprise Linux, compilato da volontari dal codice sorgente rilasciato da Red Hat.
  • Linux scientifico. {Ricerca post relativi al motore di ricerca} {Sito ufficiale della distro}: distro orientata alla ricerca scientifica. È mantenuto dai laboratori di fisica del CERN e del Fermilab.
  • e molti altri ...

Basato su Slackware

  • Slackware. {Ricerca post relativi al motore di ricerca} {Sito ufficiale della distro}: È la distribuzione Linux più vecchia valida. È stato progettato con due obiettivi in ​​mente: facilità d'uso e stabilità. È il preferito di molti "smanettoni", anche se oggi non è molto popolare.
  • zenwalk linux. {Ricerca post relativi al motore di ricerca} {Sito ufficiale della distro}: è una distribuzione molto leggera, raccomandata per computer più vecchi e focalizzata su Internet, multimedia e strumenti di programmazione.
  • Vettore di Linux. {Ricerca post relativi al motore di ricerca} {Sito ufficiale della distro}: Questa è una distribuzione che sta guadagnando popolarità. È basato su slackware, che lo rende sicuro e stabile, e incorpora diversi strumenti molto interessanti.
  • e molti altri ...

Basato su Mandriva

  • Mandriva. {Ricerca post relativi al motore di ricerca} {Sito ufficiale della distro} - Inizialmente basato su Red Hat. Il suo obiettivo è molto simile a Ubuntu: attirare nuovi utenti nel mondo Linux fornendo un sistema facile da usare e intuitivo. Sfortunatamente, alcuni problemi finanziari dell'azienda dietro questa distribuzione le hanno fatto perdere molta popolarità.
  • Mageia. {Ricerca post relativi al motore di ricerca} {Sito ufficiale della distro}: Nel 2010, un gruppo di ex dipendenti Mandriva, con il supporto dei membri della comunità, ha annunciato di aver creato un fork di Mandriva Linux. È stata creata una nuova distribuzione guidata dalla comunità chiamata Mageia.
  • PCLinuxOS. {Ricerca post relativi al motore di ricerca} {Sito ufficiale della distro}: basato su Mandriva, ma oggigiorno molto lontano da esso. Sta diventando molto popolare. Incorpora diversi strumenti propri (programma di installazione, ecc.).
  • TinyMe. {Ricerca post relativi al motore di ricerca} {Sito ufficiale della distro}: Questa è una mini-distribuzione Linux basata su PCLinuxOS, che è orientata verso l'hardware più vecchio.
  • e molti altri ...

indipendente

  • OpenSUSE. {Ricerca post relativi al motore di ricerca} {Sito ufficiale della distro}: Questa è la versione gratuita di SUSE Linux Enterprise, offerta da Novell. È una delle distribuzioni più popolari, anche se sta perdendo terreno.
  • Cucciolo Linux. {Ricerca post relativi al motore di ricerca} {Sito ufficiale della distro} - Ha una dimensione di soli 50 MB, ma fornisce comunque un sistema completamente funzionale. Assolutamente consigliato per vecchi compus.
  • Arch Linux. {Ricerca post relativi al motore di ricerca} {Sito ufficiale della distro}: La sua filosofia è modificare e configurare tutto a mano. L'idea è di costruire il tuo sistema "da zero", il che significa che l'installazione è più complicata. Tuttavia, una volta armato, è un sistema veloce, stabile e sicuro. Inoltre, è una distribuzione "rolling release", il che significa che gli aggiornamenti sono permanenti e non è necessario passare da una grande versione all'altra come in Ubuntu e in altre distribuzioni. Consigliato per i geek e le persone che vogliono imparare come funziona Linux.
  • Gentoo. {Ricerca post relativi al motore di ricerca} {Sito ufficiale della distro}: si rivolge a utenti con una certa esperienza in questi sistemi operativi.
  • Sabayon (basato su Gentoo) {Ricerca post relativi al motore di ricerca} {Sito ufficiale della distro}: Sabayon Linux differisce da Gentoo Linux in quanto puoi avere un'installazione completa del sistema operativo senza dover compilare tutti i pacchetti per averlo. L'installazione iniziale viene eseguita utilizzando pacchetti binari precompilati.
  • Piccolo nucleo Linux. {Ricerca post relativi al motore di ricerca {Sito ufficiale della distro}: eccellente distro per vecchi compus.
  • watt. {Ricerca post relativi al motore di ricerca} {Sito ufficiale della distro}: distro "green" finalizzata al risparmio energetico.
  • Slitaz. {Ricerca post relativi al motore di ricerca} {Sito ufficiale della distro}: distro "leggera". Molto interessante per i vecchi compus.
  • e molti altri ...

Altri post interessanti

Guide di installazione passo passo

Cosa fare dopo l'installazione ...?

Per vedere più distribuzioni (in base alla classifica di popolarità) | Distrowatch
Per vedere tutti i post collegati alle distribuzioni \ {Trova i post relativi al motore di ricerca}