Il codice sorgente e i video di GTA VI sono trapelati sul web

GTA-6 hackerato

L'hacker non ha condiviso i dettagli su come ha ottenuto l'accesso ai video e al codice sorgente di GTA 6, a parte affermare di averli rubati dai server Slack e Confluence Rockstar.

recentemente video trapelati su GTAForums (durante il fine settimana), dove un hacker ha chiamato "teapotuberhacker" ha condiviso un collegamento a un file RAR contenente 90 video rubati relativo a GTA 6.

i videoSembra che sia stato creato dagli sviluppatori che ha perfezionato varie funzionalità di gioco come angoli della telecamera, tracciamento NPC e posizioni a Vice City. Inoltre, alcuni video contengono conversazioni vocali tra il protagonista e altri NPC.

La persona responsabile per filtrare questi video ha detto che voleva "negoziare un accordo" con Rockstar. Ha anche affermato di essere in possesso del codice sorgente di GTA 5 e GTA 6 e che il codice sorgente di GTA 6 "non era più in vendita in questo momento", a differenza di GTA 5 e dei documenti riservati relativi a GTA 6.

GTA 6 è attualmente uno dei giochi più attesi del momento. E la fuga di 90 video presumibilmente collegati a una versione di prova del gioco ancora in fase di sviluppo ha dato fuoco al web domenica 18 settembre. Si sarebbe pensato che la storia si sarebbe ridotta a questa semplice pubblicazione di video interni, ma la persona dietro la fuga di notizie sembra voler andare oltre.

L'hacker afferma di aver rubato "il codice sorgente e gli asset di GTA 5 e 6, la versione di prova di GTA 6", ma tenta di ricattare Rockstar Games per impedire il rilascio di nuovi dati. L'hacker afferma di accettare offerte per oltre $ 10,000 per il codice sorgente e le risorse di GTA V, ma al momento non sta vendendo il codice sorgente di GTA 6.

Dopo che i membri del forum hanno espresso la loro incredulità sul fatto che l'hacking fosse reale, l'hacker ha affermato di essere dietro il recente attacco a Uber e ha fatto trapelare screenshot del codice sorgente di Grand Theft Auto V e Grand Theft Auto 6 come ulteriore prova.

Rockstar Games non ha rilasciato una dichiarazione sull'attacco. proprio adesso. Tuttavia, Jason Schreier di Bloomberg ha confermato che la fuga di notizie era valida dopo aver parlato con fonti Rockstar:

Non che ci siano molti dubbi, ma fonti Rockstar hanno confermato che la massiccia fuga di notizie di Grand Theft Auto VI di questo fine settimana è molto reale. Le immagini sono precoci e incompiute, ovviamente. Questa è una delle più grandi perdite nella storia dei giochi e un incubo per Rockstar Games.

Da allora, video trapelati sono apparsi su YouTube e Twitter, con Rockstar Games che ha emesso avvisi di violazione DMCA e richieste di rimozione per portare i video offline:

"Questo video non è più disponibile a causa di un reclamo per violazione del copyright. "Autore di Take 2 Interactive", si legge in una richiesta di copyright di Take 2 Interactive, il proprietario di Rockstar Games. Queste richieste di rimozione rafforzano la validità del fatto che i video di GTA 6 trapelati sono reali.

Tuttavia, gli sforzi di Rockstar Game arrivano troppo tardi, poiché l'hacker e altri avevano già iniziato a far trapelare i video rubati di GTA 6 e parti del codice sorgente su Telegram. Ad esempio, l'hacker ha fatto trapelare un file di codice sorgente GTA 6 di 9.500 righe che sembra essere correlato all'esecuzione di script per varie azioni nel gioco.

Il codice sorgente di GTA 5 aveva già trovato un acquirente per la somma di 100.000 dollari pagati con poco più di 5 Bitcoin. Ma il leaker ha confermato che non era il suo indirizzo e che quindi qualcuno era stato truffato di $ 100,000 pensando di acquistare il codice sorgente di GTA 5. Questo però mostra le somme che alcuni sono disposti a spendere per questo tipo di dati.

Tuttavia, se la vendita del codice sorgente di GTA 5 dovesse finire, sarebbe un enorme fallimento per Rockstar, che ora è a rischio che le persone trovino difetti in GTA Online e poi li sfruttino online e possibilmente barano.

Il fatto che il codice sorgente di GTA 6 non sia più in vendita tende a mostrare che il leaker ora vuole monetizzare la sua scoperta direttamente con Rockstar. Resta da vedere se la società accoglierà la sua richiesta o se sceglierà invece di seguirlo con tutti i mezzi.

Infine Se sei interessato a saperne di più, puoi controllare i dettagli in il seguente collegamento.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.