Distribuzione Anaconda: la suite più completa per la scienza dei dati con Python

Negli ultimi giorni ho studiato e praticato molto profondamente il Linguaggio di programmazione Python di cui abbiamo parlato più volte sul blog, il motivo principale è perché ho diverse idee che voglio specificare e che sono destinate a automatizzare i processi in Linux ma potrebbe essere scalabile in altri sistemi operativi.

Tutto questo studio mi ha dato l'opportunità di incontrarmi di nuovo strumenti, trucchi e linee guida che saranno molto utili ai programmatori Python, quindi nei prossimi giorni probabilmente condivideremo diversi articoli relativi a questo fantastico e potente linguaggio di programmazione.

Distribuzione Anaconda è uno di quegli strumenti che ritengo debba essere la base per questa serie di articoli, visto che lo considero la suite più completa per la scienza dei dati con Python e che ci fornisce un gran numero di funzionalità che ci consentiranno di sviluppare applicazioni in modo più efficiente, veloce e semplice.

Cos'è Anaconda Distribution?

Anaconda è una Suite Open Sourceo che copre una serie di applicazioni, librerie e concetti progettati per lo sviluppo di Scienza dei dati con Python. In generale le righe Anaconda Distribution è una distribuzione Python che funziona come un gestore di ambiente, un gestore di pacchetti e ha una raccolta di file più di 720 pacchetti open source.

Anaconda Distribution è raggruppata in 4 settori o soluzioni tecnologiche, Navigatore Anaconda, Progetto Anaconda, Il biblioteche di data science y Conda. Tutti questi vengono installati automaticamente e in una procedura molto semplice.

Scienza dei dati con Python

Quando installeremo Anaconda avremo a disposizione tutti questi strumenti già configurati, possiamo gestirlo tramite l'interfaccia utente grafica Navigator oppure possiamo utilizzare Conda per l'amministrazione tramite console. Puoi installare, rimuovere o aggiornare qualsiasi pacchetto Anaconda con pochi clic nel Navigatore o con un singolo comando da Conda.

Caratteristiche di distribuzione di Anaconda

Questa Suite per Data Science con Python ha un gran numero di funzionalità, tra le quali possiamo evidenziare le seguenti:

  • Gratuito, open source, con documentazione abbastanza dettagliata e una grande comunità.
  • Multipiattaforma (Linux, macOS e Windows).
  • Ti consente di installare e gestire pacchetti, dipendenze e ambienti per la scienza dei dati con Python in modo molto semplice.
  • Aiuta a sviluppare progetti di data science utilizzando vari IDE come Jupyter, JupyterLab, Spyder e RStudio.
  • Ha strumenti come Dask, numpy, pandas e Numba per analizzare i dati.
  • Permette di visualizzare i dati con Bokeh, Datashader, Holoviews o Matplotlib.
  • Un'ampia varietà di applicazioni relative all'apprendimento automatico e ai modelli di apprendimento.
  • Anaconda Navigator è un'interfaccia utente grafica GUI abbastanza semplice ma con un enorme potenziale.
  • Puoi gestire i pacchetti relativi alla Data Science con Python in modo avanzato dal terminale.
  • Fornisce la possibilità di accedere a risorse di apprendimento più avanzate.
  • Elimina la dipendenza dal pacchetto e i problemi di controllo della versione.
  • È dotato di strumenti che consentono di creare e condividere documenti che contengono codice con compilazione live, equazioni, descrizioni e annotazioni.
  • Ti permette di compilare Python in codice macchina per un'esecuzione veloce.
  • Facilita la scrittura di algoritmi paralleli complessi per l'esecuzione di compiti.
  • Supporta l'elaborazione ad alte prestazioni.
  • I progetti sono portabili, consentendo di condividere progetti con altri ed eseguire progetti su piattaforme diverse.
  • Semplifica rapidamente l'implementazione dei progetti di data science.

Come installare Anaconda Distribution?

Installare Anaconda Distribution è piuttosto semplice, vai al Sezione download di Anaconda Distribution e scarica la versione che desideri (Python 3.6 o Python 2.7). Una volta scaricato, apriamo un terminale, andiamo nella directory corrispondente ed eseguiamo il tentativo di installazione con la versione corrispondente.

Sostituisci con il nome della bash scaricata
bash Anaconda3-4.4.0-Linux-x86_64.sh
o
bash Anaconda2-4.4.0-Linux-x86_64.sh

Allora dobbiamo premere enter per continuare, accettiamo la licenza con yes, confermiamo la directory in cui installeremo Anaconda e finalmente scegliamo yes in modo che Anaconda abbia la precedenza sul Python della macchina.

Dal terminale eseguiamo Anaconda Navigator con anaconda-navigator e possiamo iniziare a goderci lo strumento come si vede nella galleria seguente.

Allo stesso modo, puoi usare quanto segue Elenco dei comandi Conda che ti permetterà di installare e gestire i pacchetti in modo molto veloce.

Questa suite di strumenti è progettata per la scienza dei dati con Python ma utile per la maggior parte degli sviluppatori Python, ha un gran numero di applicazioni e pacchetti che ci consentiranno di essere più efficienti.

Molti dei pacchetti e delle utility presenti in Anaconda Distribution saranno valutati in dettaglio nei vari articoli che pubblicheremo, spero che quest'area ti interessi e non dimenticare di lasciarci le tue opinioni e commenti a riguardo nei commenti.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

14 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   anonimo suddetto

    Eccellente

  2.   Jorge Alvarez suddetto

    In Windows se Anaconda, ma in Linux ho sempre visto che è più facile installare dai depositi, è più integrato nel sistema, è più facile da installare. Almeno per l'utilizzo di panda, numpy e Jupyter Notebook di base che vi do non ho avuto problemi

  3.   Edwin Enrique Vargas suddetto

    Bravissima Lucertola!

  4.   Thaizir El Troudi suddetto

    È consigliato per quelli di noi che stanno iniziando in Python?

    1.    lucertola suddetto

      Altamente raccomandato per chi inizia in python, c'è uno strumento chiamato jupyter notebook che viene installato con Anaconda Distribution e che penso sia l'ideale per imparare e prendere appunti in python… Avremo presto un articolo su questo strumento.

      1.    Thaizir El Troudi suddetto

        Lo aspetterò.

  5.   maxi suddetto

    ciao non riesco a eseguire anaconda-navigator nel terminale

    1.    Thaizir El Troudi suddetto

      Ho la stessa difficoltà.

      1.    Fabio Gaviria suddetto

        dovresti metterlo per primo solo la prima volta che lo aprono:

        $ source ~ / .bashrc

        E poi se lo aprono è normale come appare sopra.

  6.   Diego Silverberg suddetto

    Domanda, qual è il canale Telegram di desdelinux ???

    1.    sadalsuud suddetto

      Questa è un'ottima domanda, quello che stavo cercando non ho trovato nulla

      1.    lucertola suddetto

        Al momento non abbiamo un problema di gestione, ma stiamo valutando di averlo il prima possibile. Per la comunità da integrare.

  7.   efuey suddetto

    Ho installato Anaconda3 su LinuxMint 18.2 Apro Spyder e scopro che mi consente solo di accedere al mio disco rigido. Non vedi l'USB. Come posso configurare questa opzione? I migliori saluti

  8.   Macchine Virtuali suddetto

    Bel tutorial. Ho creato una macchina Lubuntu + Anaconda con tutto pronto per partire.
    Lo condivido nel caso sia utile: https://github.com/Virtual-Machines/Anaconda-VirtualBox