Wolvic 1.2, il browser web VR arriva con miglioramenti alla riproduzione e altro ancora

lupo

Firefox Reality vivrà ora sotto "Wolvic",

recentemente il lancio di la nuova versione del browser web "Wolvic 1.2" che è progettato per l'uso in sistemi di realtà aumentata e virtuale. E in questa nuova versione spicca questo la riproduzione video è stata migliorata, oltre al fatto che MSAA è già supportato su alcuni dispositivi, oltre a varie correzioni al browser.

Per chi non ha dimestichezza con il browser, posso dirvi che il progetto prosegue lo sviluppo del browser Firefox Reality, precedentemente sviluppato da Mozilla, poiché il browser utilizza il motore web GeckoView, una variante del motore Gecko di Mozilla confezionata come una libreria separata che può essere aggiornata in modo indipendente.

LLa gestione avviene tramite un'interfaccia utente tridimensionale fondamentalmente diverso, consentendo la navigazione attraverso siti all'interno del mondo virtuale o come parte di sistemi di realtà aumentata.

Oltre a un'interfaccia 3D controllata dal casco che consente di visualizzare le tradizionali pagine 2D, gli sviluppatori Web possono utilizzare le API WebXR, WebAR e WebVR per creare applicazioni web 3D personalizzate che interagiscono nello spazio virtuale. Supporta anche la visualizzazione di video spaziali ripresi in modalità a 360 gradi su un visore 3D.

La gestione avviene tramite controller VRe l'immissione di dati in moduli Web tramite una tastiera virtuale o reale. Tra i meccanismi avanzati di interazione con l'utente che il browser supporta, spicca il sistema di input vocale, che permette di compilare moduli e inviare query di ricerca utilizzando il motore di riconoscimento vocale sviluppato da Mozilla.

Principali novità di Wolvic 1.2

In questa nuova versione di Wolvic 1.2, la caratteristica principale che spicca è proprio quella la riproduzione video a schermo intero è stata notevolmente migliorata in un ambiente 3D, perché da questa versione possiamo vedere che l'interfaccia del browser è nascosta e appare qualcosa di simile a un cinema virtuale.

L'area circostante lo schermo del film virtuale è ombreggiato, simile allo spegnimento delle luci in un cinema per non distrarre dal display.

Un'altra novità che spicca nella nuova versione di Wolvic 1.2 è quella L'interfaccia di gestione dei segnalibri ora fornisce la visualizzazione dell'icona del sito (favicon) per una selezione più visiva dei segnalibri.

Per gli auricolari Huawei 3D forniti con la piattaforma Harmony 3.0 (edizione Android Huawei), Anti-Aliasing multi-campione (MSAA) è abilitato per impostazione predefinita. Ed è che la nuova versione del sistema operativo ha apportato diversi miglioramenti allo stack grafico che consentono di abilitare MSAA per impostazione predefinita senza ridurre significativamente il conteggio degli FPS, portando a una qualità di rendering notevolmente migliorata.

Mentre per i dispositivi Huawei, quando si accede a una sessione WebXR, visualizza le immagini dei controller e fornisce un suggerimento su cosa cliccare per uscire dalla sessione.

Oltre a questo, per Controller Huawei (3DoF e 6DoF), pacchetto ibrido preparato comune (in precedenza, a causa delle limitazioni dell'Huawei VR SDK, erano previste versioni separate).

Si evidenzia anche questo problemi risolti con la chiusura del browser quando si lascia la zona di sicurezza Huawei e si risolve il crash quando si fa clic sui collegamenti "mailto:".

Delle altre modifiche che risaltano:

  • Miglioramento dell'oscuramento dello sfondo in modalità video a schermo intero
  • Non mostrare "Creazione sviluppatore" nella finestra di dialogo Impostazioni
  • Non visualizzare una finestra di dialogo di conferma durante il download di risorse nelle sessioni WebXR
  • Non chiudere l'applicazione quando si esce dall'area di sicurezza
  • Mostra le immagini del controller quando si accede alle sessioni WebXR
  • Analisi abilitata
  • Nuovi pacchetti ibridi 3DoF/6DoF

Infine se sei interessato a saperne di più, dovresti sapere che il codice di Wolvic è scritto in Java e C++ ed è rilasciato con licenza MPLv2.

Per chi è interessato a poter testare il browser, dovresti saperlo loro sono offerti sono supportati pacchetti in set finiti per Android e che funzionano con cuffie Oculus 3D, Huawei VR Glass, HTC Vive Focus, Pico Neo e Lynx (il browser è in fase di porting anche per dispositivi Qualcomm e Lenovo).

Puoi controllare di più a riguardo nel seguente link


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.