Mozilla si scaglia contro Microsoft, Google e Apple per aver utilizzato i loro sistemi per incoraggiare l'uso dei loro browser 

I principali browser web

Firefox si posiziona come l'alternativa principale al dominio Chrome

Recentemente la notizia lo ha reso noto Mozilla, ha fatto una critica trovata a Microsoft, Google e Apple per l'utilizzo dei loro sistemi operativi per indirizzare gli utenti ai loro browser e per ostacolare i rivali che non hanno gli stessi vantaggi del sistema operativo. Come, ad esempio, Mozilla.

Il fatto che queste poche grandi aziende dominino un mercato tecnologico così grande (Mozilla si riferisce ai browser e ai motori dei browser come al cuore del web) ha un effetto domino monopolistico che lascia agli utenti poche scelte, porta a un declino dell'innovazione, una mancanza di apertura e codice di bassa qualità e non sicuro imposto agli utenti di Internet, ha concluso lo sviluppatore di Firefox in un recente rapporto.

Ricercatori di Mozilla ha scritto di voler sapere come interagiscono gli utenti Internet con i browser e come i fornitori di sistemi operativi soffocano i concorrenti e soffocano l'innovazione.

Basti pensare che Firefox, una volta considerato cool e popolare, non è più esattamente quello di una volta. Su desktop, ha una quota di mercato di circa il 7%, rispetto al 67% di Chrome, e su dispositivi mobili conta a malapena, secondo StatCounter.

Mozilla ha pubblicato una nuova ricerca su come i consumatori in diversi paesi e continenti installano e utilizzano i browser. Lo studio mostra l'importanza dei browser web per i consumatori, poiché la stragrande maggioranza degli intervistati li usa ogni giorno. Mostra anche che, sebbene molte persone affermino di sapere come installare un browser in teoria. Tuttavia, molte persone in pratica non installano mai un browser alternativo.

Si può vedere un modello simile tra il numero di persone che affermano di sapere come modificare il proprio browser predefinito e il numero di persone che lo fanno effettivamente. Fondamentalmente, le persone sollevano problemi di privacy e sicurezza, ma non agiscono di conseguenza.

Mozilla ha accusato Google, Microsoft e Apple di "preferirsi" a vicenda e di fare pressioni sui consumatori affinché utilizzino i propri browser.

Il rapporto arriva in un momento in cui "propria preferenza" rimane un tema caldo nello spazio della regolamentazione tecnologica; L'organismo di controllo della concorrenza del Regno Unito ha pubblicato un rapporto finale che delinea "preoccupazioni sostanziali" sul dominio di mercato di Google e Apple.

La posizione di Mozilla è che mentre ci sono alternative, come Firefox open source, ai tre grandi browser (Microsoft Edge, Apple Safari e Google Chrome), gli utenti trovano difficile o costoso passare da questi, soprattutto considerando il modo in cui Microsoft, Apple e Google stanno progettando i loro sistemi operativi (principalmente Windows, macOS, iOS e Android) per tenere le persone rinchiuse. Ciò interrompe l'interesse per i browser concorrenti, che vedono un utilizzo limitato e sforzi di sviluppo e non decollano mai per sfidare lo status quo.

Inoltre, Google, Apple e Mozilla sono gli unici principali produttori di motori di browser rimasti, un altro indicatore che gli utenti non hanno molte opzioni. Apple sta spingendo il suo motore WebKit, nel cuore di Safari, agli utenti Mac e iOS; Mozilla ha il suo motore Gecko in Firefox; e Google è riuscita a integrare il suo motore Chromium Blink non solo in Chrome per desktop e Android, ma anche in Edge, Brave, Vivaldi, Opera, ecc., su più piattaforme.

Con Apple focalizzata sul proprio ecosistema, che lascia solo Gecko e Blink su molte piattaforme. Questo, secondo Mozilla, non è un buon affare per gli sviluppatori web o gli utenti di Internet. Il motore dominante è ben posizionato per dettare gli standard web futuri.

"La ricerca che pubblichiamo con questo rapporto dipinge un quadro complesso con molti paradossi: le persone dicono di sapere come cambiare browser, ma molti non lo fanno mai", ha scritto il team di Mozilla. "Molte persone pensano di poter scegliere il proprio browser, ma hanno una predilezione per i software preinstallati, predefiniti e difficili da modificare".

I giganti della tecnologia progettano il loro software per influenzare le scelte delle persone e i produttori di sistemi operativi utilizzano queste tecniche per guidare l'utilizzo nei propri browser, schiacciando tutti i rivali, secondo Mozilla.

"La concorrenza nei browser e nei motori dei browser è necessaria per promuovere l'innovazione, le prestazioni, la velocità, la privacy e la sicurezza", ha spiegato il team di Mozilla. "Una concorrenza efficace richiede che più parti interessate contrastino il potere di un piccolo numero di giganti e impediscano loro di dettare il futuro di Internet per tutti noi".

Inoltre, Meta spedisce il proprio browser Oculus basato su Chromium con i suoi visori VR e Amazon utilizza il motore Blink di Chromium nel browser in bundle con i suoi dispositivi.

Mozilla ha anche ricordato che alcune delle principali società tecnologiche hanno vietato l'adozione di app standalone, citando che Apple non ha l'impostazione per rimuovere Safari come browser predefinito fino al 2020, il che significa che i consumatori iOS che cercano di utilizzare un altro browser sono rimasti bloccati nell'uso continuo di Safari per 13 anni.

Infine e come commento personale, oserei dire che il modo in cui Mozilla esprime la sua preoccupazione per il piccolo mercato dei browser Web (dato che abbiamo solo Chrome, Firefox e Safari, tra alcuni altri progetti indipendenti, è indirizzato male, ma sono non abbastanza rilevante), dal momento che dire a qualcuno che "la sua creazione" è sbagliata perché ha la componente X, personalmente non è il modo.

E anche Mozilla deve essere realistico sul fatto che il mercato che aveva a un certo punto non sapeva come mantenere e non ha altra scelta che innovare o morire provando, poiché la stessa cosa è successa a quel tempo con Internet Explorer, sta per succede a Chrome e Mozilla ha molto da fare.

Se vuoi saperne di più, puoi controllare i dettagli nel documento seguente.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Un commento, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Art Eze suddetto

    Non è provabile che Firefox sia un santo, è vero che è un browser gratuito, ma ha, ad esempio, il sistema di sincronizzazione delle estensioni, e anche quel sistema che indaga quando ogni pagina Internet viene hackerata... Firefox sincronizza tutto le password di tutti i siti dove ti sei registrato… È un buon strumento, forse sarebbe stato meglio in Localstorage e che la sincronizzazione potesse essere esportata, ma è più facile online. Oltre a mettere telemetria e chissà quante altre cose, per questo dire che probabilmente non è un santo.

    D'altra parte, penso sia una buona idea lamentarsi del monopolio di Chrome... Ho visto che Firefox è meglio di Chrome in alcuni aspetti, la verità è che Webkit non è così ben fatto come cercano di farlo.. Se ti rinchiudono nell'ecosistema, o addirittura Che punto devi sopportare per non lamentarti?

    Inoltre lo standard web è troppo complesso, ogni volta che passa diventa disumanizzato, con nuove funzionalità che ogni browser deve adattare per essere completo, e in questo modo aumentare la dimensione in byte in modo abissale, il che è alquanto controproducente.. Quindi non puoi installare Firefox ad esempio su un Nintendo DS, non si adatta allo spazio.